richiamo Galaxy Note 7

Samsung la conosciutissima marca di elettronica sudcoreana, alla fine si è arresa ai misteri della tecnologia. I suoi capacissimi ingegneri hanno lottato, sperimentato, analizzato il grave problema degli  Galaxy Note 7 che esplodono in carica provocando anche danni ai loro utilizzatori senza riuscire a trovare una soluzione e così è arrivata la pesante decisione dell’azienda di fermare la produzione di questi apparecchi.

La cosa non si è fermata qui, la Samsung ha anche invitato gli acquirenti di quello che doveva essere il suo gioiellino a non utilizzarlo. Il danno per l’azienda è notevole in quanto gli stessi acquirenti, molto probabilmente avvieranno richieste risarcitorie che saranno certamente legittime ma anche il danno di immagine è notevole e lo si vede immediatamente dal risultato di Borsa ottenuto all’indomani dell’annuncio: il titolo della Samsung ha riportato un crollo del 6% del proprio titolo in Borsa, addirittura dell’8% in alcune piazze.

Ora la Samsung cerca la riscossa con la sua nuova creazione, il Galaxy 8 con la speranza che possa far dimenticare al mercato la debacle del NOTE 7.

LEAVE A REPLY