Facebook ha deciso di puntare alla risoluzione dei problemi chi si manifestano, talora, sull’app in versione mobile, a causa del caricamento lento delle pagine sugli smartphone e sul tablet. In particolare gli strumenti di miglioramento riguardano il caricamento delle pagine pubblicitarie e dei siti che possono essere aperti dagli utenti grazie alle inserzioni su Facebook.

Se il caricamento è lento, si stima che il 40% degli utenti esca dalla pagina senza visualizzare la pubblicità o il sito interessato. Una grande perdita per coloro che decidono di mettere la pubblicità su Facebook. Per questo Facebook ha deciso di caricare il prefetch, che permette di scaricare preventivamente i contenuti del sito ancora prima che le persone clicchino sul link, e quindi permette di velocizzare il caricamento della pagina ad una velocità anche del 20-30% maggiore.

Questo dovrebbe permettere di abbattere la perdita di visitatori dovuta alla lentezza del caricamento del sito: si tratta di una funzione utile per chi utilizza connessioni deboli e/o lente. Non solo, nei prossimi mesi Facebook potrebbe modulare la tipologia di inserzioni mostrate ai propri utenti sulla base anche della velocità della landing page del sito e della connessione utilizzata dagli utenti, in modo da modulare la pubblicità sulla base della concreta velocità della rete.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here