Dropbox, hacker rubano oltre 68mila password la refurtiva è online
Dropbox, hacker rubano oltre 68mila password la refurtiva è online

A quanto pare sta girando online, attraverso i canali Internet illegali, il cosiddetto web sommerso, la refurtiva digitale che è relativa ad un attacco hacker a Dropbox, il noto servizio di cloud storage e di backup su spazio web. Chi utilizza il servizio probabilmente nei giorni scorsi proprio da Dropbox avrà ricevuto un messaggio con l’invito a cambiare la password.

Sebbene la società omonima, la Dropbox Inc., abbia rassicurato coloro che utilizzano il servizio di cloud storage, cresce comunque la preoccupazione riguardo al rischio di furto di dati. Reimpostare la password è la soluzione migliore in relazione ad un attacco hacker che, sebbene la refurtiva online sia stata rintracciata ora, risale comunque a prima del 2012.

Di conseguenza, gli utenti Dropbox più a rischio sono quelli che hanno attivato il servizio prima del 2012 e poi non hanno mai cambiato la password. Chi invece in questi anni l’ha cambiata almeno una volta non dovrebbe correre grandi rischi a patto che questa non sia facilmente intuibile.

In versione originale, come sopra accennato, la refurtiva digitale contenente le password Dropbox rubate in questo momento sarebbe sul web pronta per essere venduta attraverso il cosiddetto Deep Web, una rete parallela dove agiscono terroristi e truffatori.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here