In seguito al disastroso terremoto che ha distrutto diversi paesi in Centro Italia, e che ha causato finora 247 morti e almeno 400 feriti, come sempre Google diventa lo specchio delle ansie e delle paure della popolazione. Nel corso della giornata di ieri le domande più cliccate sul motore di ricerca più famoso del mondo sono state proprio inerenti al sisma: “Dove si trova Amatrice”, “Che cosa fare in caso di sisma”, “Perché i terremoti accadono di notte” e via dicendo.

Il News Lab di Google ha reso noti i dati, ed ha anche condiviso una mappa nella quale si può seguire l’evoluzione del sisma controllando i dati del Centro Nazionale Terremoti.
Non solo italiani: anche utenti dal resto del mondo hanno ricercato su internet delle informazioni su cosa fare in caso di scossa sismica.

“Cosa bisogna fare durante il terremoto” è una delle domande più cliccate, oltre che informazioni sull’entità del sisma e sul luogo dove esso si è verificato.
La prima domanda, a livello internazionale, è stata quella sulla esatta posizione del terremoto e dei paesi dove esso ha colpito con più violenza. Altri interrogativi posti dagli utenti sono: “Ogni quanto si verificano terremoti in Italia?” oppure “quanto è violento un terremoto con magnitudo 6?”.

LEAVE A REPLY