Navigazione anonima sul web, hacker italiani svelano bug su Tor
Navigazione anonima sul web, hacker italiani svelano bug su Tor

Parte oggi venerdì 19 agosto il Moca 2016, ovverosia l’hacker camp italiano che, fino a domenica 21/8, sarà caratterizzato presso l’ex caserma Cocco di Pescara dalla presenza di piccoli hacker, nerd e smanettoni.

Sono tanti i temi che saranno affrontati durante il meeting di Pescara, dai virus alla privacy ed alla sicurezza, e passando per la cyberwar, il coding, il networking. Ed ancora, saranno trattati temi come la storia delle culture digitali, la cybersecurity ed il reverse engineering passando poi ad argomenti di strettissima attualità come la guerra cibernetica tra la Russia e gli Stati Uniti, e gli allarmi su falle e virus per il sistema operativo Android, fino ad arrivare a versioni di app infette riguardanti il videogioco per i device mobili Pokemon Go.

Il Moca, la cui prima edizione risale al 2004, è organizzato dalla Metro Olografix che è un’associazione culturale impegnata, in particolare, nella difesa dei diritti digitali e nell’uso critico delle tecnologie informatiche. L’evento di Pescara, che è organizzato seguendo il tipico format del campeggio hacker in stile nord-europeo, è tra l’altro aperto anche ai più piccoli considerando la presenza, durante la tre giorni del Moca 2016, dello spazio ‘MOKIDS. Piccoli hacker crescono’ che è rigorosamente dedicato proprio agli hacker di domani.

LEAVE A REPLY