durata batteria

La durata della batteria è un chiodo fisso per tutti coloro che posseggono uno smartphone oppure un tablet. Riuscire ad ottenere il massimo dell’autonomia dalla propria batteria è un compito molto complicato perché sono molti gli elementi che entrano in gioco nell’equazione ma è possibile fare in modo, calibrando alcuni elementi, di allungare la durata della batteria anche scegliendo un’applicazione al posto di un’altra. Per esempio preferire un web browser al posto di un altro porta ad ottenere un grande miglioramento nella creazione di un’autonomia della batteria. In questo articolo sono stati presi in esempio tre applicazioni: Microsoft Edge, Opera Browser e Google Chrome ma quale è davvero il migliore?

Dall’immagine messa in condivisione da Opera si evince che questo web browser e offre una panoramica molto interessante con l’Opera Browser con 3 ore e 55 minuti segue il Microsoft Edge di 3 ore e 12 minuti ed in fine, fanalino di coda del nostro articolo, Google Chrome che porta la batteria a non avere più di 2 ore e 54 minuti. Chrome sembra non essere stato pensato per essere performante nei dispositivi mobili, almeno lato batteria, visto che alla stessa conclusione era arrivato riguardo il browser di Google.

La durata della batteria, lato web browser, può essere risolto anche scegliendo la giusta applicazione anche se comunque si parla di telefoni con una batteria non troppo piccola ma comunque con alcuni accorgimenti è possibile aumentare l’autonomia del telefono o tablet.

LEAVE A REPLY