In queste ore, l’FBI, la polizia federale degli Stati Uniti, ha concluso una importante operazione: un gruppo di pirati estoni, ha creato un virus che agiva sui DNS. Questo permetteva ai pirati di indirizzare gli utenti in altri siti: cercando di collegarsi, per esempio, su Facebook, l’utente veniva invece reindirizzato su un altro portale, spesso pubblicitario. Questo virus è stato però scoperto dall’FBI che è riuscito a bloccarlo: l’operazione è stata portata avanti molti mesi fa, l’FBI aveva sostituito i falsi DNS con DNS alterntivi, dunque gli utenti che erano caduti nella trappola erano riusciti a navigare correttamente. Ma oggi i DNS alternativi saranno spenti, così gli utenti che non erano riusciti ad eliminare quel DNS non potranno accedere ad internet. Come si fa a scoprire se si è stati infettati dal Virus DNSChanger? Basterà cliccare su questo link. che vi porta al sito di Telecom (anche se non utilizzate una connessione Telecom), e scoprirete in pochissimi secondi lo stato della vostra connessione: se si accende una luce verde, non ci saranno problemi. In caso contrario, ci sarà bisogno di una bella analisi del vostro antivirus, in modo da eliminare il virus. Il virus non si è allargato in maniera preoccupante nel nostro paese: si parla di un contagio di circa 25 mila computer.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here