Importante azione repressiva del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Cagliari, che nei giorni scorsi ha messo a segno due importanti colpi in ambito di filesharing. Infatti gli agenti hanno concluso l’operazione “Poisonous Dhalia”, che ha permesso di chiudere il motore di ricerca per torrent BTJunkie. Era uno dei portali più utilizzati dagli utenti italiani: un paio di anni fa, le autorità erano riuscite ad inibire gli accessi al sito. In questo modo veniva bloccata la possibilità di cercare i torrent relativi a materiale coperto da copyright. L’operazione si è conclusa bloccando la pubblicità del portale che, perdendo l’unico introito e fonte di guadagno, dovrà cessare di esistere. Parallelamente all’operazione “Poisonous Dhalia”, il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Cagliari ha concluso un’altra importante operazione. Si tratta dell’operazione Last Paradise, che ha inibito l’accesso al portale Kickasstorrents, meglio noto come Kat. Uno dei più noti portali di filesharing, con 10 milioni di torrent attivi e un totale di 3 milioni di visite giornaliere. Secondo gli inquirenti, gli italiani sono fra i maggiori fruitori di Kat.ph, tanto che erano presenti tantissimi file in lingua italiana, da album musicali, a film, videogames e tanto altro. Si stima che gli utenti italiani sono i terzi per accesso su Kickasstorrents, dietro India e Stati Uniti.

LEAVE A REPLY