Si è svolta nei giorni scorsi a Roma, presso il Palazzo dei Congressi dell’Eur, la Fiera nazionale dell’editoria “Più libri, più liberi”. Una fiera che riunito piccola e media editoria italiana, dove si è parlato di un tema molto interessante: l’evoluzione del mercato degli eBook. E’ un settore in piena espansione, negli ultimi mesi è cresciuto il suo volume all’interno dell’editoria nazionale, grazie anche all’arrivo nel nostro paese di dispositivi in grado di supportare gli eBook. L’ultimo è proprio l’Amazon Kindle, che sta avendo un grande successo. Tornando agli ebook, per capire il livello di espansione di questo settore, basta guardare i numeri. E proprio i numeri dicono che nel 2010, a dicembre, il mercato digitale toccava lo 0.04% del mercato globale dei libri. Dodici mesi dopo, la percentuale – che resta comunque bassa – tocca lo 0.1%. In dodici mesi c’è stata una grande crescita, una crescita che probabilmente continuerà col passare dei mesi, perchè sono sempre di più i dispositivi multimediali capaci di sfruttare gli ebook: dagli smartphone, ai tablet, passando proprio per gli ebook reader come l’Amazon Kindle. Cresce anche il numero dei volumi digitali in lingua italiana: nel 2009 erano appena 1600 ebook, adesso sono più di 18mila ebook, un numero davvero importante che permette di dare ampia scelta ai lettori italiani. L’editoria del nostro paese come ha reagito? Molto bene: 324 editori sono entrati nel mercato degli eBook, ma la percentuale dei piccoli editori è sempre più alta.

1 COMMENT

  1. 18,000 titoli ! Spero che non siano i soliti classici della letteratura italiana provi di copyright che i vari editori ci hanno propinato negli ultimi anni.
    Discorso prezzi
    L’iVA su questi titoli poi è del 21% contro il 4% dei libri cartacei
    I lettori, i prezzi sono ancora troppo alti, Mi dirette il Kindle costa 99 €, ok ma legge solo il formato proprietario (se non è cambiato il tutto recentemente) per cui niente pdf o epub (correggetemi se non sono aggiornato).
    Sempre sugli ebook Kindle. l’ebbok rimane di loro proprietà, possono in qualsiasi momento cancellarlo dai nostri lettori !
    Non son contrario ai Kindle, anzi li vedo con favore perché finalmente scuoteranno l’editoria italia che è ingessata, ma poco fà ho letto in un sito che bisogna comprali perchè al momento fanno moda !!!!!!
    Da docente universitario preferirei che si comprassero perché fanno leggere!

LEAVE A REPLY