Non c’è pace per i tecnici Sony, in particolare per tutti coloro che lavorano nell’ambito del Play Station Network. La piattaforma online era stata offline quasi un mese per un pesante attacco hacker, attacco che aveva lasciato delusi i tantissimi utenti iscritti, perchè un portale così importante e pieno di dati sensibili non può essere attaccato e scavalcato da un hacker. Dopo la riapertura del PSN, ieri si è scoperto un nuovo attacco, questa volta al Play Station Store. Cosa è successo? Un cracker è riuscito ad attaccare questa piattaforma, rubando dei codici per il download di contenuti del Play Station Store (che ancora non è stato attivato da quando ad aprile il Play Station Network è rimasto offline). Questi codici avevano un valore pari a 1.225 dollari, una bella cifra. Keisuke Watabe, un portavoce di So-net Entertainment, commenta questo attacco. “Anche se non possiamo escludere completamente la possibilità che ci sia una connessione con l’attacco al PSN, il rischio è basso”, dunque è parecchio improbabile che chi abbia attaccato il PSN ad aprile possa aver attaccato il Play Station Store in questi giorni, dato che i due attacchi hanno fonti e metodi di intrusione abbastanza diversi. C’è da chiedersi cosa ne pensano gli utenti del PSN….

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here