Molti utenti di Facebook, giovedì sera saranno finiti nel panico: intorno alle ore 20.30, forse qualcosina oltre, era impossibile accedere a Facebook. Panico? Tensione? Eh si perchè il “down” di Facebook è durato parecchio, circa due ore e mezza, anche qualcosa in più per molti utenti. E subito si era scatenato il panico per chi non riusciva ad accedere: telefonate, sms agli amici per sapere se effettivamente fosse un problema solo dei vostri computer, o se Facebook aveva smesso di funzionare proprio a tutti. E prima che il funzionamento riprendesse a pieno ritmo, sono passate anche più di due ore e mezza, dato che i numerosi rallentamenti e le migliaia di click sul sito hanno allungato il processo. Ma cosa è successo di preciso? Qualcuno parlava di attacco hacker, subito smentito. E’ toccato a Robert Johnson, il Director of Software Engineering di Facebook, spiegare una situazione poco piacevole, dalle colonne del blog degli sviluppatori di Facebook. “È stato il giorno peggiore nella vita di Facebook degli ultimi quattro anni, non solo una gran quantità di utenti non riusciva a collegarsi, ma anche le API ed i pulsanti “Mi Piace” – sparsi per tantissimi siti internet – hanno smesso di funzionare”, lasciando un vuoto, un blocco nero. Il problema è stato causato da una modifica non riuscita, che ha costretto il blocco totale del sito, e gradualmente l’apertura ad un numero sempre maggiore di utenti, fino a ritornare alla normalità.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here