Era molto attesa la conferenza di quest’anno, e “Google I/O” ha mantenuto le attese. Tante le novità che ci sono state proposte, esaminiamo quelle principali. La conferenza si è tenuta al Moscone Center di San Francisco, ed ha radunato tanti curiosi e interessati ai progetti del gigante di Mountain View. Ecco le novità:

Google Wave “libero”: ebbene sì, adesso Wave è libero a tutti. Google ha aperto la possibilità di utilizzare questo software a tutti, mentre in precedenza c’era una ristretta cerchia di “prescelti” che avevano avuto la possibilità di ricevere e a loro volta regalare inviti all’utilizzo del programma. E’ chiaro che per incentivare l’uso e renderlo più pubblico possibile, hanno pensato giustamente di renderlo pubblico.

Chrome Web Store: arriverà l’App Store firmato Google. E’ uno store digitale che tutti gli utenti del browser Google Chrome e probabilmente anche quelli del Sistema Operativo Chrome potranno utilizzare. Ci saranno applicazioni, giochi e quant’altro scaricabile e sarà possibile installare tutto tramite dei semplici meccanismi di “scorciatoie”, già presenti nel browser. Probabilmente alcuni prodotti saranno a pagamento, così come accade sull’Apple Store, ma al momento non ci sono altre novità.

Nuovo standard Web per i video: Google ha presentato il sistema WebM, un progetto che si sta allargando anche a Mozilla e Microsoft, per avviare un nuovo standard di codec video per i filmati che sono presenti sul Web. Così facendo non si sarà costretti ad usare altri player, come il Flash Player, e dunque si cerca di proseguire la strada dettata dalla Apple che ha bocciato Adobe Flash per tutti i suoi applicativi.

LEAVE A REPLY