Dopo nove anni di “onorato” servizio sui pc di tutto il mondo, il browser di casa Microsoft, Internet Explorer 6 viene mandato in “pensione”. Poche righe in un comunicato, e la casa di Bill Gates chiede ai propri utenti che utilizzano ancora questo browser, di disinstallarlo e usare la nuova versione del browser di casa Microsoft. Le motivazioni principali riguardano la scarsa efficienza e i rischi che usare questo browser, in termini di sicurezza informatica, può comportare.
Probabilmente il browser più usato in questi nove anni, Internet Explorer 6 – secondo alcune recenti stime – è ancora presente nei pc di tutto il mondo: almeno il 20% di chi naviga online usa tutt’ora questo vecchio browser. Il perchè sinceramente è un po’ difficile stabilirlo: proviamo ad immaginare che tutti i pc acquistati in quel periodo – molti a livello industriale e aziendale – non vengono aggiornati con molta continuità, dunque i software installati sono molto antichi. E quindi Internet Explorer va “sostituito” o semplicemente – come spiega la Microsoft – aggiornato all’ultima edizione. Ironicamente, si fa il paragone fra IE6 e una vecchia bottiglia di latte: chi berrebbe del latte di 9 anni fa, quando può bere un latte appena munto? Sinteticamente è questo il paragone che fa la Microsoft, continuando a spiegare che usare questo browser è poco sicuro perchè i problemi di sicurezza sono stati molti negli ultimi anni.
E – nonostante quanto annunciato qualche mese fa – questo browser verrà dismesso, non appena sarà disponibile il download della release ufficiale di Internet Explorer 9. Al momento infatti l’ultima versione ufficiale è la 8, mentre la nuova versione è disponibile solo come beta version.

LEAVE A REPLY