Dichiarazioni molto pungenti quelli del grande capo Apple, Steve Jobs. Secondo il numero uno di Cupertino, con l’esclusione dal mondo dei dispositivi portatili Apple, lo sviluppo di Flash e del suo relativo player verrà meno, rischiando di trovarsi sull’orlo di un precipizio nel giro di pochi anni. Dunque vedremo sparire anche dai nostri pc l’uso di Flash?
Su questo Jobs non si pronuncia…ma è chiaro che lascia le porte aperte a tutte le possibili soluzioni. Vi lasciamo leggere le dichiarazioni del numero uno di Apple con una annotazione: che siano le parole di un amante tradito? La “favola” della volpe e l’uva insomma…la Apple non vuole avere Flash, dunque Flash non è un buon componente! A voi il giudizio! Ecco i motivi elencati da Steve Jobs:
Flash non è aperto: “è un software proprietario (come quelli di Apple) che può essere sostituito con standard aperti quali HTML5, CSS e Javascript”.
Flash e i video sul Web: “sono molti i siti che permettono di sfruttare il formato video H.264. Infatti gli utenti di iPhone, iPod ed iPad non si stanno perdendo tantissimi video”.
Reattività, sicurezza e performance: “il player di Adobe ha segnato uno dei peggiori record di sicurezza per l’anno 2009 e le sue performance non sono adatte ai dispositivi mobili”.
La durata della batteria dei dispositivi mobili: “la riproduzione di video tramite Flash Player consuma troppo le batterie e riduce notevolmente l’autonomia dei dispositivi mobili, se consideriamo che l’iPhone è capace di riprodurre fino a 10 ore di video in H.264, con video decodificati tramite software durerebbe la metà”. Dunque è chiaro che con il grande successo di netbook e notebook, anche i pc portatili potrebbero essere influenzati dall’uso di Flash.
Non funziona il touch screen: “Flash Player è stato realizzato per essere usato sui PC che sono manovrati tramite mouse e non sui touch-screen dei dispositivi Apple”.

LEAVE A REPLY