Altro allarme dal mondo dei Social Network: gli spammer, per incrementare il loro lavoro, stanno operando su Facebook creando profili accattivanti, pagine fan o gruppi per “catturare” più utenti possibili. Ma spesso, i profili o pagine in questione, sono create da utenti qualunque. Questi utenti, messi davanti alla prospettiva di guadagnare pochi euro per aver semplicemente riportato su Facebook una idea o un pensiero condiviso da tantisismi utenti, sono molto propensi a cedere la pagina a blogger, o spammer in generale, che all’interno del gruppo o della pagina fan avranno la possibilità di promuovere il loro sito, il loro blog o le loro attività, e tutto davanti a migliaia e migliaia di utenti.
Questo serve ad aumentare le visite, i click e quant’altro possa fare guadagnare queste persone che a fronte di un leggero esborso (affronteremo più avanti le cifre) si ritrovano una gallina dalle uova d’oro.
E le tariffe? Si perchè esiste quasi un tariffario: si va dai 0,002 euro a profilo (cioè a utente iscritto) o, per quelle pagine o gruppi veramente numerosi, anche 1 centesimo a fan. E se pensiamo che molti gruppi hanno anche più di 100.000 utenti…capiamo il valore di queste pagine, e il giro economico che c’è su Facebook. Il noto social network sta cercando di monitorare tutte le pagine più numerose, ma è chiaro che è quasi impossibile stare dietro a tutte le pagine che vengono create giornalmente.

LEAVE A REPLY