Cari lettori, era da molti anni che si parlava di questo servizio offerto da Big G, il quale si diceva che veniva messo a disposizione per ogni account un Hard Disk virtuale, in modo da archiviare qualsiasi cosa che poteva rivelarsi utile. Le varie voci che giravano da anni, dicevano che questo nuovo servizio si sarebbe chiamato GDrive o addirittura GDisk, e sarebbe stato legato a Gmail, mentre funziona con Google Docs.

Dal blog ufficiale di Google Docs è apparso l’articolo in cui si annunciava che nel corso delle prossime settimane, ogni utente di Google Docs, avrebbe avuto la possibilità di caricare online qualsiasi tipo di file, anche se il formato non è leggebile da Google Docs, ma non deve superare le dimensioni di 250 MB. Lo spazio messo a disposizione è di 1 GB, se non ci bastasse, possiamo aumentare lo spazio pagando la somma irrisoria di 25 centesimi di dollaro a GB.

Google sostiene che questa sia la soluzione per esempio ad un gruppo di grafici professionisti che devono condividere progetti di grandi dimensioni, in modo da essere tutti sincronizzati tra di loro.

3 COMMENTS

  1. Mi dici cosa c’entrano le pendrive? Qui si parla di virtualizzazione delle risorse, di cloud computing, di pc hardless… Se non lo avete ancora notato, Google sta centralizzando le risorse di modo che in un futuro remoto i nuovi pc avranno bisogno solo di una cosa: la connessione ad Internet, tutte le altre cose saranno inutili, perche’ tutto cio’ di cui avremo bisogno sara’ online… sui loro server. Sa molto di Skynet la cosa 😉

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here