mark_zuckerberg_facebook

Ieri, accedendo a Facebook, vi sarete accorti della “lettera” firmata Mark Zuckerberg che appariva proprio sopra la zona delle Notizie. Se non avete avuto modo o voglia di leggerla, ve la riassumo brevemente: Facebook ha fatto sapere che ha intenzione di rivedere la propria struttura dalle fondamenta per migliorare in modo sostanziale la protezione della privacy degli utenti.

Facebook infatti nacque con lo scopo di offrire a studenti ed ex-studenti la possibilità di ritrovarsi facilmente online e per fare questo la struttura fu basata sulle cosidette reti, che permettevano ci collegare in modo semplice alunni della medesima scuola o zona. Facebook ha però acquisito maggiore popolarità non solo tra gli studenti, ma anche tra aziende ed associazioni, e sarebbe ormai sciocco affermare che Facebook sia usato esclusivamente come ritrovo per studenti: ormai è un vero e proprio punto di ritrovo per tutti, colleghi, studenti, amici del bar, soci di club…

Per questo sono state create tantissime reti aziendali, geografiche, scolastiche ed ormai l’appartenenza ad una rete non è più realmente utile, è più significativa l’iscrizione ad un gruppo, sicuramente meno generalista di una rete, che non permette inoltre un totale controllo della propria privacy. Pertanto Zuckerberg ha fatto sapere che presto le reti saranno abolite e, di conseguenza, Facebook subirà ulteriori modifiche, ritocchi e miglioramenti grafici.

Probabilmente quindi, Facebook avrà anche molti altri progetti in cantiere che saranno introdotti col prossimo aggiornamento (ancora non c’è una data certa): noi per ora sappiamo solo che in Francia è già disponibile una versione sperimentale della nuova interfaccia grafica, più semplice di prima e con una grande barra di ricerca che lascia presupporre l’adozione del tanto chiacchierato motore di ricerca avanzato “real time”, con il quale è cioè possibile cercare tra amici e aggiornamenti degli amici scritti anche 1 secondo prima.

LEAVE A REPLY