mininova

Dopo celebri cadute come quelle di The Pirate Bay, un altro pilastro del file sharing illegale cade. Si tratta di Mininova, che è stato giudicato colpevole di diffusione illegale di materiale coperto da diritti d’autore e dovrà pertanto pagare una multa di 5 milioni di Euro.

Il popolare motore e database di file torrent ha deciso inoltre che in futuro imporrà rigide regole riguardo i file distribuiti: in questo modo Mininova verrà depauperato del proprio spirito e non sarà più il centro nevralgico dello scambio di materiale sotto diritto d’autore.

I proprietari di Mininova avevano certamente festeggiato la chiusura di The Pirate Bay, l’ex leader del peer to peer, ma ora avranno ben poco da ridere, anche se sicuramente i soldi guadagnati da Mininova in questi ultimi anni saranno più che sufficienti per pagare la multa.

Vedremo ora chi sarà in grado di assumere la leadership tra i file di torrent: ormai non ne sono rimasti tanti davvero buoni, in quanto il formato torrent sta perdendo il suo potere a causa proprio di queste recenti note chiusure. Io penso che in futuro siti come MegaUpload e Rapidshare prenderanno il posto dei siti di torrent: i siti di upload infatti esercitano un controllo apparentemente maggiore, e sono quindi meno soggetti ai controlli delle forze dell’ordine. Staremo a vedere…

LEAVE A REPLY