iphone_bug

Anche voi possessori di iPhone 3G aggiornato al firmware 3.1 passate ormai parecchi minuti al giorno ad imprecare contro il vostro amato smartphone perchè, dopo un periodo di inattività, lo ritrovate come spento, senza poter sbloccare la tastiera? A me, da qualche giorno a questa parte (ovvero dall’uscita del firmware 3.1), capita quotidianamente e, dopo un iniziale spavento, pensando che il telefono fosse in procinto di abbandonarmi, ho scoperto che in realtà si tratta di un problema noto.

Il firmware 3.1 infatti, presentato all’Apple Event del 9 Settembre, ha avuto il compito di correggere parecchi bug minori che affliggevano il firmware 3.0, ma, purtroppo, ha anche apportato il bug sopra citato ai possessori di iPhone 3G, e dover resettare tanto spesso il proprio cellulare, andando ad accorciare la già brevissima durata di batteria, non è certo bello. Non è certo bello perchè chi possiede un iPhone lo fa o perchè è un oggetto indiscutibilmente cool, o perchè è un fan della casa della mela, ed entrambi i tipi di utente non possono continuare a sopportare delusioni, soprattutto dopo aver speso ben oltre 500€ per un cellulare la cui produzione, alla casa produttrice, costa meno di 100€.

Se infatti, da un lato, l’iPhone è stata ed è una rivoluzione nel mondo dei cellulari grazie all’assenza di tastiera ed alle Apps, dall’altro lato è anche vero che il possessore di iPhone è anche costretto rinunciare a scambiare file tramite bluetooth, inspiegabilmente bloccato dalla casa madre, a ricaricare il cellulare parecchie volte al giorno perchè contiene la batteria di un telefono degli anni ’90 ed ora anche a trovarsi col telefono sempre come “morto“, in freeze, senza che risponda ai comandi a meno di un reset, che richiede vari minuti di tempo ed un bel 10% di batteria.

Perciò l’appello è chiaro: Apple, datti da fare, pensa a noi che ti permettiamo di avere bilanci così da capogiro, risolvi il problema dei freeze che affligge gli iPhone 3G ed investi per rimediare al problema della batteria ed il bluetooth! Grazie…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here