google-torrent-search

Dopo le continue cadute e risalite di The Pirate Bay e i continui problemi con i numerosi Tracker Torrent sul Web, molti si sono impegnati a farsi un tracker personale, ampliando così i risultati di ricerca. Anche Google si è impegnato a salvaguardare la fama dei Torrents, in un certo senso, con Google App Engine. Grazie ad esso ognuno può configurare un suo proprio tracker.

Spesso i gestori dei siti BitTorrent dicono a loro difesa che non fanno altro che quello che fa Google, ossia fornire i Torrent a chi li ricerca. Ma vediamo in che modo usare Google, oltre che per trovare i file Torrents. Infatti, spesso oltre ai Torrent è necessario un tracker per localizzare i peers importanti, e a tal fine è utile Google App Engine che permette di creare un motore di ricerca Torrent usando i server di Google, in tal modo tutti possono avere un tracker personale senza spendere un euro in hardware o banda.

L’unico problema che rimarrebbe è quello di rendere il tracker da noi creato, compatibile con Google App Engine, ma anche a questo si è pensato,infatti è possibile renderlo compatibile serendoci di un software appena rilasciato, Atrack.

Il software Atrack viene rilasciato a tutti gratuitamente, e già un tracker di prova è installato e funzionante su Google App Engine. Inoltre come riferiscono gli sviluppatori di Atrack viene tenuta in grande considerazione la privacy e nulla viene memorizzato in modo permanente da nessuna parte, nemmeno hash, IP o porte.

Naturalmente il tutto è estremamente giovane ed in continuo sviluppo, ci vorrànno quindi grandi conoscenze e del tempo prima che tutti possano creare un Tracker pubblico, invito comunque tutti gli interessati ad usarlo poichè è comunque totalmente funzionale.

Link a Google App Engine

Link al Tracker di prova di Atrack

Link al pubblico dominio di Atrack

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here