ebay-aste-online

E’ di questi giorni la notizia di un duro attacco dell’antitrust italiano ad eBay ed eBay italia, riguardo ad una presunta truffa attuata nel 2007. La condotta contestata consiste nella diffusione, nell’ottobre 2007, di alcuni messaggi pubblicitari inviati per mezzo di e-mail, e presenti sul sito internet di eBay Italia, riguardo ad una promozione intitolata “Se non provi, non guadagni! Dal 18 al 22 ottobre metti in vendita gratis fino a 3 oggetti” .

EBay con questa promozione, garantiva agli iscritti del sito di aste, la possibilità di mettere in vendita su eBay fino a tre oggetti gratuitamente, vale a dire senza pagare l’ordinaria tariffa di insersione, e per questo eBay è stata multata dall‘ACGM e dall’Antitrust. 50.000€ ad eBay e 30.000€ ad eBay Italia, questa la cifra stimata per aver diffuso un’offerta che abilitava gli utenti ad una serie di inserzioni la cui tariffazione era sì confermata, ma per quest’ultima era preannunciato un riaccredito successivo che avrebbe permesso di recuperare la cifra spesa.

Tre i punti principali della motivazione della multa, il primo è la ingannevolezza dello slogn, la seconda è la scorrettezza del comportamento, non comunicata ai diretti interessati venditori, la terza viene da loro descritta così.

Secondo un orientamento consolidato dell’Autorità, il concetto di gratuità e quello di rimborso non sono sinonimi né tanto meno possono essere considerati equivalenti dal punto di vista sostanziale, caratterizzandosi il primo per la totale mancanza di corrispettivo a fronte della prestazione ed il secondo per un esborso di danaro successivamente restituito

Un brutto colpo quindi per ebay, che sicuramente non influirà economicamente  alla stessa date le recenti vicende riguardo la vendita del 65% dei titoli di Skype, equivalenti a quasi 2 miliardi di dollari, ma comunque avrà sicuramente un discreto peso morale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here