pdf_chopper1

Il metodo di distribuzione di documenti di testo più utilizzato sul Web è sicuramente l’utilizzo del formato PDF. Il PDF è un formato di file di testo ottimo per distribuire grossi documenti sul web, magari con molte pagine e molte immagini, oltre ad essere estremamente leggero e compresso, uno dei migliori programmi utilizzati per la loro lettura, ovvero Adobe Reader, è distribuito gratuitamente.

Certo, tutti noi abbiamo almeno una volta utilizzato questo formato, magari per scaricare cataloghi o eBook; ma vi siete mai chiesti in che modo si possano scrivere? Il metodo che vi descriverò oggi è abbastanza laborioso, ma è uno dei più tradizionali per creare questi documenti, oltre che uno degli unici gratuiti che non necessita l’utilizzo del programma Shareware distribuito dalla stessa Adobe.

Per prima cosa abbiamo bisogno di installare Adobe Reader, se lo abbiamo già, sappiate che col programma vengono distribuiti dei driver per l’installazione di una Stampante Virtuale. Ora vi chiederete, cosa è uans tampante virtuale?

Semplicissimo: una stampante che invece di restituire una trascrizione cartacea, ci restituisce un file PRN. Vi basterà quindi selezionare “Stampa su file” nella lista delle stampanti e vi chiederà il percorso di salvataggio di questo file.

Ora siamo pronti per convertire, scarichiamo questi due programmi, ovvero Ghost Script (conversione in PDF) e GS View (Interfaccia grafica di Ghost Script), ed installiamoli. Ora, come descritto sopra, creiamo un file PRN utilizzando un qualsiasi programma di scrittura come ad esempio Word o Writer. A questo punto apriamo il GSview dall’elenco dei programmi di Start (nella sottocartella Ghostgum).  Andiamo su File > Open e selezioniamo il file PRN creato prima in C:. Poi scegliamo File > Convert e nell’elenco Device della finestra successiva scorriamo fino alla voce “pdfwrite“. Impostiamo la “Resolution” a 600 o qualcosa in meno per renderlo un po più leggero, e il numero della pagine da convertire. Fatto questo clicchiamo su Ok e nella videata dopo sfogliamo le cartelle scegliendo dove slavare il pdf e con che nome. Ricordatevi naturalmente di aggiungere l’estensione PDF in fondo al nome. Ecco tutto, ora vi basterà premere Salva ed avrete il vostro file PDF pronto da leggere e da stampare!

2 COMMENTS

  1. si possono fare anche con openoffice sia su win che linux… ed è anche moooolto semplice 🙂

LEAVE A REPLY