ubuntu

Neanche due settimane fa, Canonical ha rilasciato l’ultima release del noto Sistema Operativo Ubuntu 9.04 Jaunty Jackalope, di cui abbiamo parlato molto in un’altro articolo. Si è parlato delle principali differenza rispetto alla precedente 8.10: In primis la velocità di Boot, la nuova schermata di login, nuovi temi tanto attesi e la famosa versione Notebook Remix.

Ma gia si comincia a guardare avanti, di fatti il team di Ubuntu, stava gia lavorando a importanti novità, che richiedevano diverso tempo per poter essere terminate, e che quindi avrebbero implementato nella nuova release attesa per Ottobre, ovvero Ubuntu 9.10 Karmic Koala. Canonical non fa sorprese, il 25 maggio, a Barcellona, si terrà l’UDS, la convention degli sviluppatori di ubuntu, dove verranno presentate le principali novità della nuova release, ma gia se ne sa molto riguardo a cio che troveremo di nuovo ad ottobre.

Per prima cosa, Ubuntu adotterà stabilmente le API di ECC, il servizio di Cloud computing offerto da Amazon, cio renderà possibile a tutti la possibilità di costruire una Cloud in maniera del tutto Open. Sarà implementata finalmente, la funzione di Suspend And Resume, tanto usata nei sistemi Windows Vista e Windows Seven per accelerare la fase di Boot, ma anche molto utile nei sistemi server, e questa è un esclusiva Ubuntu, difatti, grazie a questa funzione, sarà possibile risparmiare energia, sospendendo e riattivando i server solo nel momento di bisogno, controllandolo tramite rete. Ciò è stato pensato soprattutto dopo l’importante migrazione dei server di Wikipedia, da Windows a Ubuntu. Un’altra novità che sarà implementata in Ubuntu Karmik Koala è il sistema di Boot, ShuttleWorth infatti, ci svela che dovremo dire addio al nuovo Usplash, velocizzato ed abbellito, per far spazio al velocissimo e bellissimo Playmouth, il Boot presente nell’ambitissima distro Red Hat Linux. La nuovissima Notebook Remix, verrà anch’essa abbandonata, per far spazio ad un sistema realizato totalmente da zero, ovvero non una Remix, ma una vera e propria Notebook Edition, si parla di una edizione più stabile, ancora più compatibile con le esigenze notebook che arriveranno e soprattutto molto più leggera e personalizzata.

Insomma ci si aspetta molto dal nuovo Ubuntu, cambiamenti radicali, che fin’ora si sono visti molto di rado tra una release e l’altra, intanto consiglio a tutti di seguire la RoadMap delle varie Beta che verranno rilasciate, per essere sempre aggiornati al riguardo.

  • 14 Maggio 2009 – Ubuntu 9.10 Karmic Koala Alpha 1
  • 11 Giugno 2009 – Ubuntu 9.10 Karmic Koala Alpha 2
  • 23 Luglio 2009 – Ubuntu 9.10 Karmic Koala Alpha 3
  • 13 Agosto 209 – Ubuntu 9.10 Karmic Koala Alpha 4
  • 3 Settembre – Ubuntu 9.10 Karmic Koala Alpha 5
  • 17 Settembre 2009 – Ubuntu 9.10 Karmic Koala Alpha 6
  • 1 Ottobre 2009 – Ubuntu 9.10 Karmic Koala Beta
  • 22 Ottobre 2009 – Ubuntu 9.10 Karmic Koala Release Candidate
  • 29 Ottobre 2009 – Ubuntu 9.10 Karmic Koala

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.